Psicologo a Roma

Mindfulness Esercizi

"Non ingombratevi la mente di pensieri inutili.
A cosa serve rimuginare sul passato, anticipare il futuro?
Dimorate nella semplicità del momento presente." D. K. Rinpoche
Dott.ssa Marika Nuti - Psicologo Roma
Dott. Marika Nuti
Psicologo Roma
Presso lo Studio Alma
Via Paolo Paruta, 22
Roma
Tel. 347.2562500


Realizzato da HT Psicologia:
il portale degli psicologi
 
Dott.ssa Marika Nuti

Mindfulness Esercizi

Esercizi Mindfulness: lasciar andare è lasciar essere

La parola "Mindfulness" oggi risuona molto all'interno di percorsi di crescita personale, di counseling e di terapia.
Come mai la consapevolezza è così importante per noi?

Coltivare uno stato mentale di consapevolezza ci consente di entrare in relazione con la nostra esperienza interiore (sensazione, emozione e pensieri) e con la nostra esperienza esterna, in maniera più efficace e più funzionale.

Grazie alla coltivazione di uno stato mentale mindful (consapevole), è possibile stare a contatto con noi stessi in una maniera nuova e, se vogliamo, più autentica.
Ci aiuta a contattare i nostri reali bisogni e a intraprendere un vero cammino di benessere e realizzazione.

Un percorso di mindfulness, esercizi e pratica costante di allenamento della consapevolezza ci conducono verso la coltivazione di quelle "qualità salutari" per la nostra persona, mentre normalmente - consapevolmente o inconsapevolmente - siamo sempre più impegnati a coltivare aspetti non salutari per la nostra vita.

Una qualità molto importante è il lasciar andare: "lasciare che le cose siano così come sono". È importante però fare subito una precisazione: lasciar andare è profondamente diverso dal lasciarsi andare. C'è una sostanziale differenza che si può riassumere così: lasciar andare prendendosi cura di sé, lasciar andare tutto ciò che alimenta inquietudine, attaccamento, avversione e quindi sofferenza.

Possiamo pensare per esempio a quante volte ci aggrappiamo ad immagini, pensieri, idealizzazioni che ci fanno stare male, ma nelle quali noi perseveriamo anche se ci fanno soffrire, e stiamo lì e rimuginiamo su ciò che è accaduto o su ciò che dovrà accadere, e tutto quello che ci portiamo dietro è un "bagaglio inutile".

È importante invece allenare la mente a vivere nel momento presente, e questo è possibile grazie alla pratica costante di esercizi mindfulness. Può sembrare strano ma vivere nel momento presente ci fa stare nella possibilità di godere di tutto ciò che sta succedendo, semplicemente così com'è e così come si presenta.

A volte un un senso di pesantezza ci accompagna nel nostro vivere quotidiano, e questo avviene soprattutto se si cerca di trattenere a sé le emozioni, le situazioni, le persone, e non si è capaci di "lasciare andare".

Certo è difficile accettare "una fine", la perdita di qualcuno o qualcosa, ma non è possibile "trattenere" tutto o avere tutto sotto controllo. È difficile accogliere ogni evento della vita come qualcosa che finisce, che semplicemente accade e se ne va, ma nel lasciar andare non c'è trauma, non c'è abbandono e non c'è perdita.

Quindi cosa possiamo lasciar andare?
Per esempio possiamo lasciar andare le nostre emozioni.
Diamoci l'opportunità di incontrarle, di lasciarle scorrere, per quello che sono: un flusso inarrestabile di sensazioni positive e negative che scandiscono le nostre giornate.
Allegria, gioia, spensieratezza, paura, rabbia, tristezza...

È inutile cercare di evitare o bloccare queste emozioni. Mentre è imparando a lasciarle andare che si impara anche a dirigerle o a usarle come energie. Perché - se le blocchiamo - crescono sempre di più fino al punto che poi esplodono e ci travolgono. Se invece le lasciamo andare abbiamo la possibilità di vivere le emozioni, momento dopo momento, per come esse si presentano, sarà così possibile incontrarle senza esserne travolti.

Possiamo lasciar andare il passato...
Viviamo più nel passato che nel presente e leggiamo il presente attraverso schemi e preconcetti del passato.

Vogliamo provare a lasciare questo passato? Un passato fatto di vecchie emozioni, che magari non servono più in quanto non più attinenti alla realtà che stiamo vivendo, un passato fatto di luoghi dove siamo stati felici, un passato fatto di luoghi dove siamo stati tristi, quindi - al di là del bello e del brutto - vogliamo provare non a dimenticarlo o a cancellarlo, mentre dovremmo lasciarlo andare riuscendo a non farci più condizionare da questo passato.

Possiamo provare a lasciar andare le persone...
Quante volte rimaniamo attaccati alle persone, come nei lutti o nelle separazioni dolorose e vi rimaniamo attaccati con la rabbia e il rancore e questo non ci permette di fare spazio a ciò che c'è a ciò che si presenta adesso.

Lasciar andare vuol dire essere in contatto e in connessione con l'intero flusso del divenire e significa trasformarsi, essere divenire, cioè essere ciò che siamo.

Non possiamo trattenere a noi stessi emozioni, cose o persone, come fossimo un contenitore o un archivio da riempire. La nostra natura come la vita stessa - è più simile ad un fiume, in cui tutto scorre, e dobbiamo imparare ad accogliere ciò che la vita ci offre, adesso in questo momento, momento dopo momento.

 
 
 
Modulo di contatto - Mindfulness Esercizi

Puoi contattarmi, per rivolgermi qualsiasi quesito o dubbio, compilando il seguente modulo.
Fai attenzione a digitare correttamente l'indirizzo e-mail.
Nome e Cognome:
Mail (obbligatorio):
Telefono:
Domanda o richiesta:
                    Privacy e tutela dei dati personali
 
 
 

Dott. Marika Nuti - Psicologo e Psicoterapeuta Roma
Presso lo Studio Alma - Via Paolo Paruta, 22 - Roma - Tel. 347.2562500 - P.IVA 10931951007